MARZO/APRILE 2022: ARCIPELAGHI PERDUTI: SOUTH GEORGIA, TRISTAN DA CUNHA E ST HELENA

 

23 Marzo – 16 Aprile 2022

3 POSTI DISPONIBILI

A bordo della nuova Janssonius, 107 metri di lunghezza e 170 passeggeri,  esploreremo l’oceano Atlantico australe alla scoperta di alcune delle terre più remote del pianeta: la South Georgia, l’arcipelago  di  Tristan  da  Cunha e l’isola di St Helena.  L’atmosfera  intima della nostra imbarcazione ci fornirà l’opportunità unica divisitare queste terre estreme situate tra i 40 ruggenti e i 50 urlanti in modo sicuro e comfortevole. Navigheremo  dalla punta del Sud America, salpando da Ushuaia raggiungeremo dopo 3 settimane l’isola di St Helena. La South Georgia sarà la prima terra che incontreremo e ne esploreremo la  frastagliata  e spettacolare  costa orientale. Successivamente  faremo visita all’arcipelago Tristan da Cunha, recentemente dichiarato zona marina protetta. Malgrado sia uno degli insediamenti umani più  isolati  del mondo, alcuni italiani naufragati sull’isola nel XIX secolo hanno contribuito a scriverne la storia. Selvagge e primordiali, queste terre ospitano una concentrazione di fauna tra le più alte del mondo, qui si mischiano le fredde acque dell’Antartide e quelle più temperate dell’oceano Atlantico creando una ricchezza di cibo unica in grado di sostenere un gran numero di animali sia in acqua sia fuori da essa. Capodogli, Orche, Balenottere, Megattere, Leoni Marini, Otarie, Elefanti Marini insieme con milioni di pinguini che qui nidificano; enormi colonie che ospitano centinaia di migliaia diPinguini Reali, Saltarocce, Papua, Magellano, Macaroni, Antartici, e ben 6 specie di Albatri. La nostra avvetura terminerà a St Helena, famosa per aver ospitato Napoleone durante il suo esilio. La vostra guida durante questa avventura sarà Piero Bosco che ha visitato l’area in numerose occasioni.

PROGRAMMA

 

23  Marzo
Volo Milano/Roma – Buenos Aires – Ushuaia (non incluso).
Pernottamento in aereo.

24  Marzo
Arrivo a Ushuaia e imbarco sulla MV Janssonius, modernissima nave costruita per la navigazione in acque polari alla sua stagione inaugarale che può ospitare fino a 170 passeggeri, una soluzione ideale per un viaggio comequesto che richiede diversi giorni di navigazione in mare aperto. Inizieremo subito la crociera nel canale di Beagle e poi nell’oceano Atlantico.
Pernottamento a bordo.

25-27  Marzo
In navigazione nell’oceano Atlantico verso oriente in direzione delle South  Georgia.
Pernottamento abordo.

28-30  Marzo
Oggi arriveremo lungo le coste nord orientali della South Georgia dove passeremo i prossimi tre giorni. Le escursioni a terra saranno determinate dalle condizioni meteorologiche e includono.
Salisbury  Plain, spettacolare piana delimitata dal ghiacciaio  Lucas  e  dal  ghiacciaio  Grace che ospita la seconda  colonia  di  Pinguini Reali dell’isola  per  dimensioni,  60000  coppie  che diventano  250000  animali  nel  periodo  della  muta, sono ovunque, letteralmente a perdita d’occhio. Salisbury Plain non significa solo pinguini, sono presenti anche Otarie  e  Elefanti  Marini,  questi ultimi ammassasti  in  una  delle  più  grandi  colonie  della  South  Georgia.
Prion Island, isolotto che costituisce un vero e proprio santuario per l’Albatro Urlatore, l’uccello vivente con la più ampia apertura alare, che viene qui ogni anno per la riproduzione.
Fortuna  Bay  offre  un  pittoresco  scenario  alpino ed è il luogo dove giunse Shackleton dopo averattraversato l’isola da ovest a est e prima di raggiungere Stromness. Una colonia di Pinguini  Reali occupalo spazio di fronte al ghiacciaio  König a circa un chilometro dalla spiaggia dove sono presenti Elefanti Marini e Otarie. Nella baia è presente anche una piccola colonia di Pinguini  Papua e spesso vi si avvistano gli Albatri Mantochiaro oltre alle Renne qui introdotte dai balenieri Norvegesi.
Stromness dove i resti della stazione baleniera abbandonata negli anni 60 del XX secolo offrono unospaccato della vita dei balenieri del secolo scorso. Renne,  Otarie,  Sterne Antartiche, Stercorari,  Elefanti  Marini ed una piccola colonia  di  Pinguini  Papua abitano la baia.
Saint  Andrews  Bay dove diverse cime superiori ai 2000 metri fanno da sfondo alla enorme einfinita colonia  di  Pinguini  Reali, la più numerosa dell’isola, circa 150000 coppie. La spiaggia ospita anche la più grande concentrazione di Elefanti  Marini della South Georgia e numerose Renne. Una così grande concentrazione di animali non può che attirare predatori e necrofagi come le  Ossifraghe, gli  Stercorari,  i Chioni,  le  Sterne  e  gli  Albatri  nonchè  le  voracissime Foche Leopardo.
Grytviken  è il centro amministrativo dell’isola e offre  al  visitatore  diverse  attrazioni:  la chiesa,  la vecchia  stazione  baleniera,  il  museo,  la  tomba  di  Shackleton,  l’ufficio postale  e  la  stazione scientifica.  Elefanti  Marini e Otarie sono piuttosto comuni così come i Pinguini  Reali.
Gold  Harbour,  un  anfiteatro  naturale  fatto  di  ghiacciai  sospesi  e  pareti rocciose verticali  dominati  dalla  cima  innevata  del  monte  Paterson. 25000  coppie di Pinguini  Reali, 300 coppie di Pinguini Papua, Ossifraghe e Sterne  Antartiche, Cormorani  Reali e Albatri, Otarie e Elefanti Marini  sono gli abitanti della baia.
Cooper  Bay,  la fauna qui è diversa da quella incontrata finora, vi troveremo quattro specie di pinguini: lapiù grande colonia dell’isola di Pinguini  Antartici, circa 10000 coppie; diverse migliaia di Pinguini Macaroni;  4000 coppie di Pinguini  Papua e circa 250 coppie  di Pinguini  Reali.
Pernottamento a bordo.

31 Marzo  –  03  Aprile
In navigazione nell’oceano Atlantico verso nord est in direzione dell’arcipelago Tristan  da Cunha. La navigazione è solitamente piuttosto piacevole e accompagnata da vento in poppa proveniente da occidente.
Pernottamento a bordo.

04  Aprile
Giungeremo oggi all’arcipelago Tristan da Cunha che fa parte dei Territori d’Oltremare Britannici e ospita l’insediamento  umano  più  isolato  del  mondo. L’isola principale che porta il nome dell’arcipelago si presenta vulcanica e dominata dalla cima del Queen Mary’s Peak che supera i 2.000metri. Tristan Da Cunha ospita una vibrante avifauna composta da uccelli piuttosto rari, dall’ endemico Albatro  di  Tristan all’ Albatro  Beccogiallo  dell’ Atlantico  fino  alla  Procellaria Atlantica  che  si riproduce  in  grandi  stormi  solo  in  questo  arcipelago. Circa il 90% della popolazione di Pinguini  Saltarocce  di  Moseley, specie molto simile al Pinguino Saltarocce presente alle Falkland ma diverso, viene a riprodursi su questo avamposto vitale, mentre le Otarie Orsine Antartiche occupano le spiagge e Balene e Delfini nuotano nelle acque circostanti.
Ma noi italiani abbiamo un motivo speciale per visitare Tristan da Cunha, è la meravigliosastoria di tre marinai di Camogli naufragati sull’isola nel 1892, innamoratisi di donne del postodue di essi sono rimasti sull’isola e avuto rispettivamente 6 e 5 figli, Lavarello e Repetto sonocognomi ben conosciuti qui!
Pernottamento a bordo.

05-08  Aprile
Oltre un milione di uccelli marini nidificano in quest’isola altrimenti disabitata, Nightingale è la minore nell’arcipelago di Tristan da Cunha. La costa scoscesa e le scogliere frastagliate si innalzano imponenti dalle acque dell’Oceano Atlantico Meridionale, risultato di grandi sconvolgimenti vulcanici, l’ultimo dei quali nel 2004. L’isola di Nightingale è un’area protetta per alcune delle specie di uccelli più rare del mondo ed è consentito lo sbarco solo in alcune zone dell’isola. Piccole colonie di Pinguini  Saltarocce  di Moseley pattugliano le rocce e saltano sui massi, il volo aggraziato degli Albatri  Beccogiallo  dell’Atlantico,  degli  Albatri  Fuligginosi e le immersioni delle endemiche Berte  dell’ Atlantico faranno da contorno alla nostra visita.
L’isola Gough, anch’essa fa parte dell’arcipelago Tristan da Cunha e come le altre è vulcanica, se si fa eccezione per il personale della stazione meteorologica sudafricana è disabitata. Insieme con Inaccessible Island costituisce il sito  patrimonio  mondiale dell’ UNESCO  di  Gough  e  Inaccessible  Islands  in  quanto  riserve  naturali  protette e  importanti  area  per  l’avifauna. Gough Island è la casa degli endemici: Albatro  di Tristan, Procellaria  Atlantica,  Gallinella  di  Comeri,  Zigolo  di  Gough  e  dei Pinguini Saltarocce  di  Moseley. Quest’isola è l’unica dell’arcipelago nella quale nidificano le Ossifraghe  esono presenti gli Elefanti  Marini.
Le nostre escursoni saranno dettate dalle condizioni meteo e per questo motivo nell’arcipelago sono stati programmati ben 4 giorni.
Pernottamento a bordo.

09-12  Aprile
Volta la prua verso nord est navigheremo nell’oceano Atlantico in direzione di St Helena. Seguiti dai numerosi uccelli marini e delfini endemici di queste regioni più temperate subtropicali.
Pernottamento a bordo.

13 – 14   Aprile
St Helena è conosciuta per essere stata luogo di esilio di Napoleone, ma ci hanno vissuto anche altri personaggi importanti come James Cook e Charles Darwin. Durante il nostro soggiorno potremo visitare la casa dove soggiornò l’imperatore francese, le scogliere scolpite dall’oceano, le valli ripide tagliate dalla pioggia, le rigogliose foreste ricche di felci oppure la nera sabbia di Sandy Bay. L’isola sembra fatta per l’avventura. Trenta specie di pesci autoctoni nuotano nelle sue acque, così come gli Squali Balena. Potremmo trovarci di fronte l’animale vivente più vecchio della terra, Jonathan la Tartaruga Gigante, nata nel 1832 circa e avvistare specie endemiche come il Corriere di St Helena o la minuscola Lumaca Arrossente.
Prima della partenza verrà fornito un elenco delle attività possibili a St Helena e le stesse andranno prenotate e pagate sul posto, non sono incluse nel costo del viaggio.
Pernottamento a bordo.

15  Aprile
Sbarcheremo oggi e avremo ancora un giorno a disposizione da passare a St Helena.
Pernottamento presso Boutique Hotel Mantis****.

16  Aprile
Dopo la colazione
raggiungeremo l’aeroporto in tempo per il volo di ritorno.
Volo  St Helena – Johannesburg – Milano/Roma (non incluso).
* Coloro i quali volessero proseguire il viaggio potranno visitare Ascension e termire la crociera una settimana dopo a Capo Verde (informazioni su richiesta).

* Si  tratta  di  una  vera  e  propria  spedizione  in  zone  scarsamente  esplorate  per  cui il programma  potrebbe  essere  svolto  in  maniera  diversa  a  causa  delle  condizioni meteo  o  dell’avvistamento  di  animali;  è  fondamentale  essere  flessibili.

Il viaggio comprende:

–   Tutti i pernottamenti con prima colazione inclusa.
–   Crociera a bordo della Janssonius in pensione completa.
–   Uso gratuito degli stivali di gomma necessari per gli sbarchi.
–   Accompagnatore dall’Italia per tutto il viaggio.

Non incluso:

–  Voli (il prezzo verrà fornito su richiesta).
–  I trasferimenti. 
–  Le attività a St Helena.

Mappa del Viaggio

 

 

PREZZO PER PERSONA Cabina Doppia Oblò  Euro  9.000
(sono  disponibili  numerose  categorie  di  cabine,  informazioni  su  richiesta)
* SCONTO 10% se abbinata alla crociera Il Sesto Continente.

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI