APRILE 2023: PASQUA ALLE AZZORRE

01 – 11 Aprile 2023

ESAURITO

Le Azzorre, insieme agli arcipelaghi di Madera, Canarie e di Capo Verde, costituiscono la regione biogeografica della Macaronesia, designazione greca che significa “isole fortunate”. Una bellezza unica, un autentico paradiso in terra, inoltre la primavera è la stagione migliore per l’avvistamento di delfini e balene che abitano le acque circostanti. Seguiremo un itinerario che ci mostrerà la profonda diversità delle isole, alternando sapientemente cultura, storia, natura e avventura nel comfort dei nostri hotel scelti con particolare cura. Sao Miguel ci delizierà con le sue cittadine pittoresche, i suoi scorci e i suoi scenari naturali indimenticabili. Pico, l’isola resiliente, dominata da una forte personalità. Faial e i suoi paesaggi contrastanti, dolci e spettrali. Infine Terceira, la perla culturale dell’arcipelago, dove il suo epico passato riecheggia ancora tra gli eleganti palazzi di Angra do Heroismo. La vostra guida in questo viaggio sarà Piero Bosco.

PROGRAMMA

 

01  Aprile
Volo Milano/Roma -Lisbona-Ponta Delgada. Trasferimento in città. Pernottamento presso Hotel do Colegio****.

02  Aprile
Dopo la colazione ci dedicheremo alla scoperta della parte occidentale dell’isola di São Miguel, la più estesa dell’arcipelago. La nostra partenza sarà dolce nel vero senso della parola in quanto a Faja da Baixo vengono coltivati i piccoli e squisiti ananas di São Miguel, capiremo sul posto come fanno ad essere così buoni. Più tardi, attraverso antichi miti e leggende ci spiegheranno come si è formata la Lagoa das Sete Cidades, uno dei luoghi naturalistici più emblematici dell’arcipelago. Si tratta di due piccoli laghi, con acque dai colori diversi, collegati da uno stretto ponte situati nel cratere di un vulcano dormiente che si trova sul terzo occidentale dell’isola. La vista dalla Boca do Inferno, che raggiungeremo con una piacevolissima camminata di circa 30 minuti, è spettacolare. A Ponta do Ferraria, nell’estremo ovest dell’isola, le acque fredde dell’oceano incontrano quelle calde provenienti dal complesso vulcanico di Sete Citades. Questo luogo, particolarmente suggestivo, ci farà scoprire cosa sono e la funzione delle piscine naturali situate lungo le coste di tutte le isole. Pernottamento presso Hotel do Colegio****.

03  Aprile
Giornata dedicata all’esplorazione della parte centrale dell’isola São Miguel. La prima sosta sarà a Vila Franca, la prima capitale dell’isola, situata lungo la costa sud. Saliremo al Miradouro de Nossa Senhora da Paz, per una bella vista sulla Ilheu de Vila Franca, l’isoletta, uno dei simboli di Sao Miguel, ciò che rimane di un cratere sommerso. Avremo il tempo di gustare le famose Quejada de Vila, il dolce più famoso dell’isola prima di raggiungere Lagoa do Fogo, scenografica laguna dalle acque turchesi circondata da spiagge dorate situata a 600 metri di altitudine. Più tardi visiteremo Caldeira Velha, questo luogo paradisiaco è una zona di vulcanismo secondario che comprende un campo fumarolico e una sorgente termale ricca di ferro circondate da felci arboree dove chi lo vorrà potrà godersi un rilassante bagno. Attraversata l’isola raggiungeremo la costa nord a Gorreana, fabbrica e piantagione di tè, un’altra unicità dell’arcipelago. Da qui saliremo fino alla Caldera di Furnas, dove nell’omonimo villaggio, trascorreremo la notte in un suggestivo hotel storico art deco. Pernottamento presso Hotel Terra Nostra Garden****. *è incluso l’accesso al lago termale del grande parco botanico, splendida l’esperienza quasi in solitaria del bagno notturno.

04  Aprile
L’ultima giornata sull’isola di São Miguel la passeremo nella lussureggiante caldera denominata Caldeira das Furnas. Fumarole e schizzi di acqua bollente, suolo dalle tonalità sgargianti rendono questo luogo unico. Visiteremo la zona vulcanica dove i vapori bollenti che fuoriescono dal sottosuolo vengono usati dai ristoranti locali per cucinare il cozido, il piatto tipico di Furnas, che avremo occasione di gustare. Se la giornata è favorevole vale la pena di passeggiare a piedi e fare il periplo del lago, un percorso pianeggiante e molto scenico. Proseguiremo la nostra visita con il Parque Terra Nostra, con i suoi corsi d’acqua e le romantiche grotte uno dei giardini botanici più belli di tutta Europa. Saliremo poi al Miradouro Pico do Ferro dal quale si gode di una stupenda vista sul Lago di Furnas e sulla valle. Pernottamento presso Hotel Terra Nostra Garden****. *è incluso l’accesso al lago termale del grande parco botanico, splendida l’esperienza quasi in solitaria del bagno notturno.

05  Aprile
In mattinata ci imbarcheremo sul volo per Horta, isola di Faial, chiamata anche Ilha Azul per le sue siepi di ortensie. Appena atterrati ci dirigeremo verso nord ovest, a Capelinhos, dove, nel 1957, è avvenuta l’ultima devastante eruzione vulcanica delle Azzorre. Il paesaggio è spettrale, immense dune nere poggiano lì dove prima c’era il mare, di fronte a loro, vigila l’antico faro, in parte sepolto dalla montagna di cenere caduta. È un incontro poetico con la forza naturale degli elementi: qui fuoco, acqua e aria litigano dalla notte dei tempi. Faremo una visita al centro interpretativo per meglio comprendere l’evoluzione geologica di quei drammatici eventi. Saliremo successivamente a Caldeira, il punto più elevato dell’isola situato a 1043 metri di altitudine, uno spettacolare cratere dal diametro di 2 chilometri, totalmente ricoperto di vegetazione endemica. Sulla via del ritorno verso Horta ecco il Morro de Castelo Branco, caratteristico promontorio vulcanico di roccia bianca riserva ornitologica della Berta Barolo, che curiosamente ha preso il nome da Carlo Tancredi Falletti, marchese di Barolo, della Berta Maggiore e anche della Sterna Comune. Pernottamento presso Hotel Do Canal****.

06  Aprile
Oggi ci attende un’avventura unica, sulle tracce di uomini coraggiosi, i balenieri, che oggi invece di cacciarle portano i turisti ad osservare le balene. A bordo di un gommone andremo alla ricerca dei cetacei. Alle Azzorre il periodo che va da aprile a settembre è il migliore per l’avvistamento delle balene, in particolare durante la primavera e l’inizio dell’estate le grandi Balenottere Azzurre e Balenottere Comuni, più raramente Megattere, attraversano queste acque durante la loro migrazione annuale verso le zone di alimentazione estiva nell’Atlantico settentrionale e si aggiungono a Capodogli e diverse specie di Delfini che vivono permanentemente in queste acque. Al termine dell’escursione pranzeremo al mitico Peter Café, il pub più famoso dell’Atlantico, ritrovo storico dei balenieri che oggi è una meta frequentata dai naviganti delle transoceaniche. Imperdibile il suo leggendario Gin Tonic. Faremo una passeggiata nella marina per ammirare i murales realizzati per scaramanzia degli equipaggi delle barche. A seconda dell’orario del traghetto che ci porterà a Madalena, potremo forse visitare il piccolo centro storico di Horta. Arrivo sull’isola di Pico e trasferimento in albergo. Pernottamento presso Alma do Pico Nature Residence***.

07  Aprile
Inizieremo l’esplorazione di Pico dal territorio vinicolo di Criaçao Velha e Santa Luzia, dove potremo osservare una straordinaria architettura tradizionale. Le viti sono protette da muretti in pietra lavica, realizzati ancora oggi a mano, che ancorano al terreno la pianta e aiutano l’uva a maturare, conferendole una particolare dolcezza. Questi vigneti fanno parte dei Patrimoni Mondiali UNESCO e potremo qui goderci una passeggiata tra i filari. Spostandoci nella zona di Santa Luzia, visiteremo i tipici villaggi di adegas, le abitazioni tradizionali, come Cachorro e Santa Luzia. Nel pomeriggio, scenderemo nel tunnel lavico più lungo delle Azzorre, l’interno della Gruta das Torres è ricco di formazioni geologiche, tra le quali stalattiti e stalagmiti laviche, basamenti laterali, bolle di lava, pareti striate e lava intrecciata in forma di corda. Pernottamento presso Alma do Pico Nature Residence***.

08  Aprile
In mattinata continueremo la scoperta di Pico salendo sul Planalto di Pico dove troveremo un fantastico paesaggio alpino tutto da esplorare, tempestato di coni vulcanici, lagune, pascoli e verdissime foreste di lauri endemiche. Scenderemo quindi a Sao Roche dove potremo fare un viaggio nel tempo nella Fabrica da Baleia, dove si lavorò il grasso di balena dal 1949 al 1984. Pranzeremo in una tipica adega per poi raggiungi l’aeroporto per il nostro volo per Terceira. Pernottamento presso Hotel Cruzeiro****.

09  Aprile
Dopo la colazione andremo al Monte Brasil, un residuo di cono vulcanico Patrimonio dell’Umanità UNESCOe visiteremo la pittoresca città rinascimentale di Angra do Heroismo, anch’essa Patrimonio dell’Umanità UNESCO, scoprendo la sua importanza non solo per la storia delle Azzorre, ma dell’intero impero portoghese. Storia e natura si mescolano perfettamente a Terceira. Spostandoci verso est raggiungeremo la spiaggia di Salga, quella della famosa battaglia dei tori e da qui Sao Sebastiao con la sua bella e antica chiesa affrescata e il tempio dello Spirito Santo, qui sono numerosi e colorati, e caratterizzano ogni villaggio dell’isola. Saliremo fino al Miradouro di Serra do Cume, da cui potremo ammirare il verde declinato in ogni sua sfumatura, in un gigantesco patchwork di campi coltivati in quella che è la caldera più grande delle Azzorre. Passeremo poi da Praia, la seconda città dell’isola, per scorgere la sua bella baia dal Miradouro do Facho. Tra i biscotti giganti di Biscoitos, il nome viene dalla particolare lava friabile della zona, potremo dedicare un pò di tempo al dolce far niente magari approfittando delle splendide piscine naturali. Pernottamento presso Hotel Cruzeiro****.

10  Aprile
Oggi esploreremo la parte occidentale e quella centrale dell’isola. Dapprima il villaggio di pescatori di Sao Mateus con la Igreja Velha, iconica chiesa del XVI Secolo, poi la piccola azienda di formaggio locale Queija Vaquinha e l’eden montano delle riserve forestali di Lagoa das Patas e di Mata da Serreta. Dopo un pranzo a base del piatto tradizionale dell’isola, l’Alcatra, il pomeriggio lo passeremo fra vulcani e fumarole. Visiteremo il camino vulcanico dell’Algar do Carvao, l’unico al mondo nel quale si può camminare. Raggiungeremo poi le fumarole di Furnas do Enxofre, dove potremo passeggiare tra i vapori. Pernottamento presso Hotel Cruzeiro****.

11  Aprile
Trasferimento in aeroporto in tempo per il volo mattutino Terceira -Lisbona- Milano/Roma.

Il viaggio comprende:

–   Tutti i pernottamenti in camera doppia con prima colazione inclusa.
–   Tutti i pranzi alle isole Azzorre.
–   Tutte le escursioni di cui al programma.
–   I voli.
–   Accompagnatore dall’Italia per tutto il viaggio.

Non incluso:

–   Le cene.

Mappa del Viaggio

PREZZO PER PERSONA

Euro 3300,00

ASK FOR MORE INFORMATION