ALASKA IN AUTUNNO, SPECIALE ORSI POLARI

 

13 – 24 Settembre 2020

2 POSTI DISPONIBILI

Partenza speciale in esclusiva per il nostro gruppo, 5 persone massimo, un’esperienza davvero intima e particolare. Durante questa avventura unica avremo l’opportunità di osservare molti degli abitanti delle grandi foreste del nord e della tundra: Grizzly, Volpi Polari, Buoi Muschiati, Alci, Caribou. Il vero protagonista del viaggio sarà però l’Orso Polare, alla cui ricerca dedicheremo un paio di giorni nella remota isola di Barter, nel Mare di Beaufort, dove pochi turisti arrivano. Attraverseremo ambienti molto diversi tra loro e passeremo dagli accesi colori autunnali dei monti del Brooks Range alla tundra innevata della costa artica dell’Alaska. Un’esperienza indimenticabile alla quale, se saremo fortunati, potrà fare da contorno l’Aurora Boreale. Durante il viaggio sarete accompagnati da una esperta guida Italiana, Piero Bosco.

PROGRAMMA

 

 

13   Settembre
Volo  Milano/Roma –Anchorage – Fairbanks
Pernottamento a bordo.
(NB: il volo potrebbe avere un operativo diverso e rendere necessario il pernottamento a Anchorage)

14  Settembre
Arrivo a Fairbanks, la seconda città dell’Alaska per dimensioni. Trasferimento hotel e cena di benvenuto. Fairbanks è chiamata il “Cuore d’Oro dell’Alaska” sia per il carattere dei suoi abitanti, che per la sua posizione nel centro dell’Alaska che ovviamente per la scoperta delloro nel 1902.
A proposito di cercatori d’oro andremo alla ricerca delle tracce di Felice Pedro Pedroni, italiano di Trignano di Fanano che qui fece fortuna!
Pernottamento camera doppia servizi privati.

15  Settembre
In mattinata inizieremo il lungo viaggio verso nord sulla James Dalton Highway, lunga 414 miglia collega Deadhorse con la Elliot Highway in prossimità di Livengood, situata circa 80 miglia nord di Fairbanks. Resa famosa del recente programma televisivo Ice Road Trucker, è considerata una delle più spettacolari e selvagge strade del nord America. Attraverseremo immense foreste e attraversato il fiume Yukon raggiungeremo il circolo polare artico, alla latitudine di 66°33’ nord. Qui inizia la terra del sole di mezzanotte e ben presto ci troveremo ai piedi della remota catena montusa chiamata Brooks Range, e un paio di ore dopo arriveremo a Wiseman, storica comunità di cercatori d’oro nel cuore del Brooks Range che con una popolazione di 13 residenti è una vera e propria oasi circondata da territori selvaggi.
Qui è d’obbligo tenere d’occhio il cielo in cerca di Aurore Boreali, Wiseman è uno dei luoghi migliori dell’Alaska e dell’intero nord America per l’osservazione delle aurore che qui si manifestano spesso e con grande intensità.
Pernottamento camera doppia servizi privati.

16  Settembre
Oggi esploreremo i dintorni di Wiseman. Situata sulle rive del corso centrale del fiume Koyukuk, molta della storia della corsa all’oro del villaggio è conservata dai suoi edifici. Faremo una facile passeggiata nella tundra alpina nei pressi del Passo Atigun (1415 metri), l’unico nel Brooks Range ad essere attraversato da una strada. Atigun Pass è anche il passo alla latitudine più elevata ad essere aperto tutto l’anno nel mondo.
Questa zona è una delle migliori lungo la Dalton Highway per l’osservazione della fauna, sono infatti presenti Orsi Bruni Grizzly, Alci e Pecore Bighorn. Superato l’Atigun Pass, attraverseremo prima dolci colline di tundra e poi l’ampia piana costiera costellata di laghi che si estende fino all’oceano Artico, territori dove vivono Pecore Bighorn, Caribou e anche i minacciosi Buoi Muschiati. Passeremo la notte a Deadhorse che consiste principalmente di strutture per gli operai e le aziende che operano nei vicini campi petroliferi di Prudhoe Bay.
Pernottamento camera doppia servizi privati o condivisi.

17  Settembre
In mattinata esploreremo Deadhorse e se il meteo ce lo permetterà torneremo sulla Dalton Highway alla ricerca di animali. Verso mezzogiorno ci imbarcheremo sul volo per Kaktovik che ci offrirà una spettacolare visione aerea dell’Alaska del nord. Il piccolo villaggio di etnia Inupiaq Eskimo si trova sull’isola Barter, popolata da circa 280 persone. Ci troveremo a sole 60 miglia del confine con il Canada!
Durante la visita di Kaktovik avremo la possibilità di osservare i primi Orsi Polari in un luogo chiamato “mucchio di ossa”. Gli Orsi Polari usano da sempre le piccole isole e le lingue di sabbia nei dintorni dell’isola Barter come luoghi di sosta, per nutrirsi e per attendere la formazione del ghiaccio invernale. Ma certamente l’opportunità di osservare un numero cospicuo di plantigradi in un luogo è legata all’attività di caccia alle balene. Il picco nelle presenze di Orsi Polari nella zona è tipicamente in Settembre e Ottobre, appena prima, durante e al termine dell’attività di caccia alle megattere praticata dai residenti di Kaktovik. Gli orsi si nutrono degli scarti delle carcasse delle balene che vengono depositati presso il “mucchio di ossa”, a pochi chilometri dal villaggio proprio durante il periodo della caccia. Inoltre il nuovo ghiaccio inizia a formarsi proprio nei pressi dell’isola Barter, altra ragione che spiega la presenza degli orsi nella regione.
Pernottamento camera doppia servizi privati.

18  Settembre
La nostra guida di etnia Inupiaq Eskimo, autorizzato dalla US Coast Guard e dal US Fish & Wildlife Service, ci guiderà per l’intera giornata sia a bordo di una piccola imbarcazione che via terra alla ricerca degli Orsi Polari. Osservare questi grandi predatori in natura è un’esperienza unica, specialmente con un gruppo così limitato. Gli Orsi Polari prenderanno il centro della scena ma ci sono ottime possibilità di poter osservare anche le Volpi Polari che spesso li seguono per sfruttare l’abilità di caccia dei plantigradi. Non solo, la tundra stessa, a prima vista spoglia e sterile, sotto il cielo artico può offrire spettacoli indimenticabili.
Pernottamento camera doppia servizi privati.

19  Settembre
Avremo l’intera mattinata a disposizione per esplorare Kaktovik e soprattutto per tornare un’ultima volta ad osservare gli Orsi Polari.  Nuovamente in volo faremo quindi ritorno a Prudhoe Bay e da qui inizieremo il nostro viaggio di ritorno con il minivan verso le montagne del Brooks Range. Nel frattempo la linea della neve avrà raggiunto quote più basse e non ci sarebbe da stupirsi se fosse presente al suolo durante il nostro passaggio offrendoci una dimensione diversa del già grandioso panorama.
Dopo aver superato il passo Atiugn, incontreremo nuovamente gli alberi. Passeremo la notte presso Wiseman dove ci saranno nuovamente ottime possibilità di osservare l’Aurora Boreale.
Pernottamento camera doppia servizi privati o condivisi.

20  Settembre
Oggi andremo alla scoperta della Nolan Creek Valley, questa scenica valle nel cuore del Brooks Range offre ottime possibilità per una facile e piacevole passeggiata nella natura selvaggia della remota catena montuosa. Altra notte a Wiseman e ulteriori possibilità di osservare l’Aurora Boreale.
Pernottamento camera doppia servizi privati o condivisi.

21   Settembre
Continuiamo oggi il nostro viaggio verso sud. Attraversato il Brooks Range faremo ritorno nella Foresta Boreale che caratterizza l’interno dell’Alaska. Guidare sulla Dalton Highway è sempre un’avventura, questa strada è così lunga, remota e poco trafficata da offrire sorprese continue tra panorami grandiosi, soprattutto quando sono i colori autunnali a farla da padrone. Passeremo la notte lungo la Chena Hot Springs Road.
Pernottamento camera doppia servizi privati.

22  Settembre
Oggi raggiungeremo il Chena Hot Springs Resort, località conosciuta per le sorgenti termali e per il museo Aurora Ice Museum, che visiteremo per primo. Questa struttura è mantenuta a una temperatura costante di 28 gradi F ed è operativa tutto l’anno con la stessa energia geotermica che mantiene aperto il resort. Il museo presenta una galleria e una gelateria, lampadari realizzati con cristalli di ghiaccio intagliati uno ad uno che cambiano colore ogni sei secondi imitando l’aurora boreale, innumerevoli sculture tra cui un gigantesco set di scacchi, cavalieri a grandezza naturale, un camino di ghiaccio e quattro gallerie con temi diversi e non può mancare una postazione privilegiata per la visualizzazione dell’aurora boreale. Dopo pranzo, potremo goderci un bagno in queste acque minerali curative.
Torneremo a Fairbanks nel pomeriggio, dopo aver lasciato le valigie in hotel potremmo goderci la cena di addio al Pump House Restaurant, che offre una delle migliori esperienze culinarie di Fairbanks.
Pernottamento camera doppia servizi privati.

23   Settembre
Volo  Fairbanks-Anchorage-Milano/Roma (arrivo il 24 Settembre)
Pernottamento a bordo.
(NB: il volo potrebbe avere un operativo diverso e rendere necessario il pernottamento a Anchorage)

Il viaggio comprende:

– Tutti i pernottamenti in camera doppia con prima colazione inclusa.
– Tutti i pasti ad esclusione del 13 e 23 Settembre.
I trasferimenti aeroportuali ad esclusione di Anchorage (se necessari).
– Tutte le escursioni indicate nel programma.
–  I voli Prudohe Bay – Kaktovik a/r
–  Accompagnatore dall’Italia per tutto il viaggio.  

Non incluso:

– Voli a/r Milano/Roma – Fairbanks a/r.
 – Tutto quanto non indicato sopra.

Mappa del Viaggio

PREZZO PER PERSONA  Euro 9700,00
*Cambio 1 USD = 0,85 Euro

11 + 10 =