SIBERIA, FESTIVAL MUCHUN E TUNGUSKA

01 – 10 Giugno 2018

Gli Evenki, popolo nomade che abita i vasti spazi del nord della Siberia da secoli, celebrano il nuovo anno all’inizio di giugno con una grande festa chiamata Muchun. In questo periodo dell’anno i larici tornano verdi, la neve si scioglie, la natura si sveglia dopo il lungo inverno, nei fiumi torna a scorrere l’acqua, i raggi del sole diventano più caldi e gli uomini riacquistano energia, è tempo di celebrare. Durante i festeggiamenti sono rappresentati tutti gli aspetti della tradizione Evenk come i riti degli sciamani, i piatti nazionali, i balli e i canti, i laboratori di ornamenti nazionali e amuleti. Durante il viaggio avremo anche modo di fare visita ad alcuni nomadi che vivono nelle tende (Chum) nella taiga con la mandria di renne, indossando i loro tipici vestiti in pelle e potremo quindi sperimentare la loro vita quotidiana. L’ultima parte di questa fantastica avventura prevede la vista del sito della Tunguska a 110 anni dal misterioso e ancora inspiegato impatto del corpo celeste. La vostra guida in questo viaggio sarà Piero Bosco.

PROGRAMMA

01 Giugno
Volo Milano/Roma – Mosca – Krasnoyarsk – Tura.
Pernottamento in volo.
(NB: il volo potrebbe avere un operativo diverso e rendere necessario il pernottamento a Mosca o a Krasnoyarsk).

02 Giugno
Arrivo a Tura, la capitale dell’Evenkia.
Dopo un breve riposo visiteremo il Museo delle Tradizioni Locali dove sono rappresentate la storia della regione e le tradizioni dei popoli locali, che vivono nella parte settentrionale del territorio, Evenki, Yakuti e Ket; a rappresentare quest’ultimo gruppo etnico sono rimaste solo 300 persone.
Pernottamento presso l’hotel Gostiny Dvor in camera doppia con servizi condivisi.

03 Giugno
Oggi prenderemo parte alla celebrazione del nuovo anno degli Evenki. Il Muchun si svolge all’aperto e il luogo della celebrazione sottolinea lo spirito e le radici antiche di questo evento. In una radura vengono montati numerosi chum (tenda tradizionale dei nomadi allevatori di renne) appartenenti a famiglie, rappresentanti di comunità educative, culturali e industriali.
La giornata è costellata di eventi e avremo l’opportunità di degustare piatti nazionali, vedere la mostra delle arti e dei mestieri, partecipare a corsi, vedere le renne e anche partecipare a gare di sport nazionali come lotta, salto, tiro con l’arco e altri.
L’attrazione principale delle celebrazioni sono gli antichi riti Evenk, tradizionalmente eseguiti come parte integrante del Muchun. Assistiti dai membri del gruppo folk Evenk, chiunque lo voglia, può sperimentare il rituale di purificazione Ikenipke, che è composto di ben sei diversi livelli; oppure seguire il rituale di fumigazione Kurekan. Completano il programma concerti con canzoni e danze tradizionali.
Pernottamento presso l’hotel Gostiny Dvor in camera doppia con servizi condivisi.

04 Giugno
In mattinata navigheremo a bordo di una barca a motore lungo il pittoresco fiume Nizhnyaya Tunguska fino a raggiungere un campo di allevatori di renne Evenki.
All’arrivo troveremo ad aspettarci un pranzo tipico della taiga.
Dopo il pranzo andremo alla ricerca della mandria di renne che di solito pascolano nei pressi del fiume Nidymkan e avremo l’opportunità di osservare come vengono gestiti gli animali, come vengono catturate e come si usa il lazo, i più coraggiosi potranno anche provare a mungere le renne.
La sera intorno al fuoco potremo goderci le melodie suonate con lo strumento musicale tradizionale degli Evenki chiamato vargan.
Pernottamento in chum.

05 Giugno
Intera giornata dedicata alla scoperta delle attività tradizionali degli Evenki, la caccia e la pesca, che con l’allevamento delle renne costituiscono i principali mezzi di sussistenza. Durante la primavera e fino all’autunno gli Evenki si dedicano alla pesca, e in inverno sono invece impegnati nella caccia, i cui trofei vengono usati come cibo, vestiti e materiale da costruzione oltre ad essere un importante mezzo di scambio.
Sfruttando il fiume a bordo di un’imbarcazione faremo visita alla capanna di un cacciatore dal quale cercheremo di imparare i segreti di una caccia redditizia. In serata rientreremo al campo degli allevatori di renne dove potremo sperimentare la famosa sauna russa chiamata banya.
Pernottamento in chum.

06 Giugno
Dopo la colazione faremo ritorno a Tura dove parteciperemo ad una lezione sulla preparazione di ornamenti e amuleti nazionali. Sotto la guida di un insegnante, impareremo a confezionare il kumalan, Sole del Nord, simbolo dell’ospitalità degli Evenki.
Seguirà del tempo libero per esplorare la “capitale” degli Evenki.
Pernottamento presso l’hotel Gostiny Dvor in camera doppia con servizi condivisi.

07 Giugno
Dopo la colazione ci trasferiremo in aeroporto in tempo per il volo di rientro.
Volo Tura – Krasnoyarsk – Mosca – Milano/Roma.
(NB: il volo potrebbe avere un operativo diverso e rendere necessario il pernottamento a a Krasnoyarsk o a Mosca).

*PER CHI DESIDERA E’ POSSIBILE CONTINUARE CON LA VISITA A TUNGUSKA (VEDI SOTTO).

PROGRAMMA ESTENSIONE TUNGUSKA

 

08 Giugno
Volo Krasnoyarsk – Vanavara.
Dopo il pranzo è prevista la visita a piedi del villaggio di Vanavara, del Museo della Storia e della Cultura degli Evenki. Seguirà un programma folkloristico di canti e balli in abiti tradizionali e alcune cerimonie di purificazione e di alimentazione del fuoco.
Pernottamento presso semplice Hotel.

09 Giugno
Dopo la colazione ci trasferiremo all’eliporto da dove a bordo di un elicottero MI-8 raggiungeremo in circa mezz’ora Tunguskskiy Zapovednik, dove atterreremo presso la zona zero di Tunguska. In questa zona nel 1908 vi fu l’esplosione o l’impatto di un meteorite o di una cometa, si tratta del più importante evento di questo tipo in tempi recenti sulla terra e per questo è stato molto studiato ma senza giungere mai ad una conclusione definitiva circa le cause dell’evento che distrusse decine di milioni di alberi e produsse un rumore udibile a 500 chilometri di distanza.
Passeremo alcune ore all’interno della riserva nelle quali visiteremo il complesso storico Kulik’s Lodge fondato da Leonid Kulik che è stato un famoso ricercatore che si è occupato dell’evento Tunguska. Raggiungeremo la collina Farrington, il punto più elevato della zona, a 527 metri sopra il livello del mare dalla quale si può osservare la palude meridionale. Seguirà una passeggiata a Stoikovitch Mountain e John stone, questa pietra secondo alcuni ricercatori sarebbe di origine extraterrestre.
Faremo quindi ritorno a Vanavara non prima di aver sorvolato la zona dell’impatto del corpo celeste avvenuta nel 1908, l’utilizzo dell’elicottero ci permetterà infatti di avere anche la visione del sito dall’alto.
Nel tardo pomeriggio è prevista un’escursione in barca lungo il fiume Tunguska che ci permetterà di sperimentare la bellezza primordiale della Siberia.
Pernottamento presso semplice Hotel.

10 Giugno
Trasferimento in aeroporto.
Volo Vanavara – Krasnoyarsk – Mosca – Milano/Roma.
(NB: il volo potrebbe avere un operativo diverso e rendere necessario il pernottamento a a Krasnoyarsk o a Mosca).

Il viaggio comprende:

– Tutti i pernottamenti come descritto nel programma con prima colazione inclusa.
– Tutte le escursioni indicate nel programma.
– Tutti i pasti ad eccezione dei giorni 01 e 07 Giugno e solo i pranzi Tunguska.
– Guida dall’Italia.

Non incluso:

– I voli.
– Le spese per la pratica di ottenimento del visto, Euro 150,00 per persona.

Mappa del Viaggio

PREZZO PER PERSONA
Gruppo di minimo 10 persone

Euro 3270,00 (Estensione Tunguska Euro 1180,00)

3 + 13 =