Luglio/Agosto 2017 – Il Regno delle Isole

1
Quando i Vichinghi dominavano nelle più remote isole scozzesi.

30 Luglio-11 Agosto 2017

Itinerario inedito in esclusiva per il nostro gruppo, massimo 10 persone, alla scoperta dei territori che dal IX al XVI secolo formarono il misterioso Regno delle Isole. Dal comfort del nostro boutique hotel nell’isola di Harris, Ebridi Esterne, partiremo ogni giorno alla volta delle isole più remote dell’arcipelago. Visitare St Kilda, le Isole Flannan, Shiant e Monach è impresa tutt’altro che semplice ed è necessario organizzare delle vere e proprie piccole spedizioni giornaliere, ma verremo ripagati da panorami e spettacoli naturali e culturali unici. Dalle sponde del lago Loch Ness dove andremo alla ricerca del «mostro» partiremo per esplorare le isole di Skye, Mull, Iona, Staffa nelle Ebridi Interne, e infine raggiungeremo le più settentrionali isole Orcadi attraversando le montuose Highlands. Le infine spiaggie bianche, i misteriosi siti megalitici, gli sperduti fari cone le loro storie, le colonie di uccelli marini e di foche più numerose al mondo, lontre, cervi, balenottere, globicefali, orche, delfini e squali elefante saranno nostri compagni d’avventura in questo viaggio guidato da Piero Bosco.

 

 PROGRAMMA

 

30 Luglio
Volo Milano/Roma – Stornoway.
Trasferimento a Tarbert, isola Harris.
Pernottamento presso il Boutique Hotel Hebrides****.

31 Luglio/04 Agosto
I prossimi 5 giorni saranno completamente dedicati all’esplorazione di alcune delle più remote e selvagge isole dell’intero Oceano Atlantico Settentrionale. Seppure non lontane dalla terra ferma alcune isole scozzesi sono raggiungibili solo organizzando delle vere e proprie piccole spedizioni. Ogni giorno a bordo di una veloce (20 nodi velocità di crociera) e confortevole (12 comode poltrone all’interno e 2 panche all’esterno) imbarcazione, noleggiata in esclusiva per il nostro gruppo, andremo alla scoperta delle più isolate terre dell’arcipelago delle Ebridi Esterne. Saranno le condizioni del mare e dei venti a determinare l’ordine delle nostre visite che comunque prevedono: l’arcipelago di St Kilda, le isole Flannan, le isole Shiant e le isole Monach oltre ad Harris e alcune isole minori. Ogni sera faremo ritorno al piccolo centro di Tarbert dove alloggeremo presso il Boutique Hotel Hebrides, piccola gemma di comodità nella selvaggia isola di Harris.

St Kilda
L’arcipelago di St Kilda, patrimonio dell’umanità dell’UNESCO, sito di interesse scientifico speciale e zona di protezione speciale dell’Unione europea, emerge dall’Oceano Atlantico cinquanta miglia ad ovest di Harris. Le più remote di tutte le isole britanniche costituiscono un mondo a parte, ben distante dalla nostra vita di tutti i giorni, e ospitano una delle più importanti colonie di uccelli marini al mondo. Le spettacolari scogliere che superano i 400 metri di altezza e gli imponenti faraglioni sono una destinazione da sogno per tutti gli appassionati di ornitologia dove nidificano oltre un milione di uccelli tra Pulcinella di Mare, Fulmari, Gabbiani Tridattili, Gazze Marine, Cormorani, Berte, Stercorari, Urie e Sule. Per meglio capire la grande importanza di questo arcipelago è bene sapere che le isole ospitano la più grande colonia al mondo di Sule (1/7 della popolazione mondiale), nonché le maggiori colonie in Europa di Pulcinella di Mare, di Uccello delle Tempeste Codaforcuta e di Fulmari. Le pecore Soay vivono sull’isola in modo assolutamente selvaggio e non hanno bisogno di essere tosate.
La straordinaria storia di St Kilda, abitata in modo continuativo dall’età del bronzo fino al 1930, è conservata con cura nel piccolo villaggio abbandonato con la sua fila ordinata di case aperte ai visitatori, così come la Chiesa, la scuola e il deposito per le piume. C’è anche un museo con una mostra permanente della vita a St Kilda fino alla struggente evacuazione del 1930. Facendo un ulteriore passo indietro nel tempo, ci sono una serie di interessanti siti archeologici sparsi per le isole che danno uno spaccato del modo di vivere del passato in questo ambiente così inospitale.
Pernottamento presso il Boutique Hotel Hebrides****.

Isole Flannan
Le misteriose isole Flannan si trovano a 20 miglia ad ovest dell’isola di Lewis. Questo gruppo di isole è molto meno conosciuto di St Kilda ma cela una storia intrigante e supporta un’ampia varietà di fauna selvatica.
Il primo abitante conosciuto fu nel VII secolo il predicatore e Abate, San Flann, da cui le isole hanno preso il nome. La cappella e le rovine della capanna si trovano sull’isola Eilean Mor, così come il faro. Poco più di un anno dopo la sua costruzione, il 15 dicembre 1900, i tre guardiani del faro scomparvero misteriosamente. Si pensa che siano stati spazzati via da un’onda anomala, anche se ci sono teorie più romantiche, ma ciò che è realmente accaduto quella notte non è mai stata scoperto. Il faro bianco misura 23 metri ed è stato abitato fino a settembre 1971, quando divenne automatizzato.
Le Flannans sono luogo di nidificazione per molti uccelli marini, tra cui Fulmari, Uccelli delle Tempeste, Gabbiani Tridattili e Pulcinelle di Mare. Sull’isola Roaireim si trova una colonia di Sule che potremo osservare passarci sulla testa e tuffarsi in mare per la pesca, mentre le Foche Grigie e Foche Comuni oziano sulle rocce. I Delfini sono una presenza commune nelle acque circostanti, cosi come Balenottere e Globicefali.
Lo sbaco alle isole Flannan dipende molto dalle condizioni atmosferiche ed è possibile solo in condizioni estremamente favorevoli, la fauna e il faro sono però facilmente visibile dalla comodità della barca.
Pernottamento presso il Boutique Hotel Hebrides****.

Isole Shiant
Pochi hanno il privilegio di visitare le remote e magiche Isole Shiant, un’opportunità unica per sperimentare la bellezza selvaggia e rara di questo arcipelago.
Questo gruppo di piccole isole e affioramenti rocciosi a circa quattro miglia al largo della costa di Lewis è stupefacente. Scogliere alte più di 150 metri, salgono maestosamente dal mare, le colonne di basalto presso Garbh Eilean, una delle isole più grandi, misurano più di 100 metri di altezza.
Ora disabitate, le isole Shiant sono immerse nel mito e nella leggenda del loro passato.
Le isole ospitano più di 250000 uccelli marini: Urie, Gabbiani, Fulmari, Stercorari, Gazze Marine, Cormorani. In estate migliaia di pulcinelle di mare vengono qui per riprodursi nelle tane sulle pendici di Garbh Eilean. Nel 2009 qui è stato trovato un esemplare di Pulcinella di ben 34 anni. Durante il viaggio di andata e ritorno c’è una buona possibilità di incontri con Balenottere, Delfini e anche Squali Elefante.
Pernottamento presso il Boutique Hotel Hebrides****.

Isole Monach
Le isole Monach o Heisker sono cinque piccole isole (e alcune rocce) cinque miglia a ovest di North Uist, sono Riserva Naturale Nazionale ed è necessario il permesso allo Scottish Natural Heritage per sbarcare. I Fulmari, che di solito preferiscono i siti rocciosi, qui nidificano in dune di sabbia. Le isole supportano una delle più grandi colonie di Foche Grigie del mondo, circa 10000 animali, e una delle più grandi colonie di Urie Nere della Gran Bretagna, oltre a fiori a profusione, oltre 200 diverse piante da fiore ed erbe.
Le Monachs sono pianeggianti, il loro punto più elevato raggiunge solo 19 metri sopra il livello del mare. Queste isole prive di alberi con la bassa marea sono tutte collegate tra di loro, con infinite spiagge di sabbia bianca e dune, e il blu turchese del mare che le circonda; un paesaggio idilliaco. Le isole sono disabitata dal 1948, ma una volta hanno vissuto qui fino a 100 persone.
Pernottamento presso il Boutique Hotel Hebrides****.

Isola Harris
North Harris è un luogo unico ed importante per la fauna selvatica e offre eccellenti opportunità di incontrare molte specie di uccelli, animali e vegetali. L’area ospita molti habitat diversi che vanno dai prati alpini ai machair (tappeti fioriti), alle spiagge sabbiose ai laghi. Ci sono relativamente poche specie di mammiferi terrestri che hanno raggiunto l’isola, ma rappresentano alcune delle specie più iconiche della Scozia: Lepri di Montagna, Lontre e Cervi. Le Aquile Reali sono visibili in tutta l’isola. La brughiera ospita il Piviere Dorato, lo Smeriglio, la Pantana, il Beccaccino e le eleganti Strolaghe Minori e Strolaghe Mezzane che nidificano sull’isola.
I mari che circondano Harris sono particolarmente ricchi di vita marina, Squali Elefante e diverse specie di Delfini e Balene frequentano le acque costiere durante i mesi estivi.
Ma non mancano anche i luoghi storici e culturali sull’isola e durante la nostra permanenza avremo l’opportunità di visitare Callanish Stones, monumento megalitico costituito da un cerchio di tredici pietre con un monolito in centro; Gearrannan Blackhouse Village, insieme di tipiche case contadine restaurate; Carloway Tweeds dove si produce il famoso tessuto; il Museo del Lews Castle; il piccolo villaggio Rhenigidale e Bunavoneader Whaling Station, una delle stazioni baleniere meglio conservate al mondo.
Pernottamento presso il Boutique Hotel Hebrides****.

05 Agosto
*PER CHI LO DESIDERA E’ POSSIBILE INTERROMPERE QUI IL VIAGGIO E FARE RITORNO IN ITALIA DA STORNOWAY (INFO E PREZZI SU RICHIESTA)

Dopo la colazione ci trasferiremo in aeroporto in tempo per il volo Stornoway – Glasgow.
Giornata libera per scoprire da soli la più grande città della Scozia.
Pernottamento presso Hotel***.

06 Agosto
Di prima mattina troveremo ad attenderci il minivan con il quale partiremo alla volta di Oban, località balneare vittoriana, nota come la porta per le isole occidentali. Oban è un grande porto dove si respira aria di esplorazioni e di posto di frontiera ed è perfetto per proseguire nel nostro viaggio di scoperta delle isole Ebridi Interne.
Intera giornata dedicata alla visita delle isole Mull, Iona e Staffa nell’arcipelago delle Ebridi Interne. In mattinata raggiungeremo con il traghetto il villaggio di Craignure dal quale inizieremo il nostro viaggio attraverso i meravigliosi scenari dell’isola di Mull, e dopo aver sostato presso il Duart Castle, sede del Clan Maclean, giungeremo a Fionnphort da dove con una breve corsa in traghetto raggiungeremo l’isola di Iona. L’isola ospita una piccola comunità, ma un tempo era il primo centro religioso in Scozia. Nel 500 Columba di Iona è arrivato lungo la costa occidentale della Scozia per diffondere il cristianesimo, ma dopo molti attacchi violenti da parte dei Vichinghi fu costretto a spostarsi verso l’interno. L’Abbazia di Iona fu ricostruita nel 1938, ma molte delle grandi croci di pietra che ancora la circondano sono originali. Dopo la visita dell’abbazia ci imbarcheremo nuovamente, la nostra destinazione sarà la remota e selvaggia isola di Staffa con le sue scogliere uniche di colonne esagonali di basalto, la grotta di Fingal e le colonie di Pulcinelle di Mare.
Ci troviamo in un ottimo luogo per l’avvistamento delle Aquile di Mare Codabianca e il mare circostante ospita Balenottere, Delfini e Squali Elefante.
In serata faremo ritorno a Oban.
Pernottamento presso Hotel***.

07 Agosto
Subito dopo la colazione ci sposteremo verso nord attraverso le Highlands e a bordo del nostro minivan raggiungeremo la cittadina di Fort William, sulle rive del Loch Linnhe.
Proseguiremo quindi a bordo di un affascinante treno a vapore del 1901 della Jacobite Steam Rail con il quale arriveremo al porto di pescatori di Mallaig attraversando alcuni dei più spettacolari paesaggi della regione. Questo è il treno reso famoso dal film di Harry Potter, quello che dal binario 9 e ¾ trasferiva gli aspiranti maghi alla scuola di Hogwarts passando sullo scenografico viadotto ad archi di Glenfinnan.
Giunti a Mallaig ci imbarcheremo sul traghetto che ci porterà sull’isola di Skye, per completare la nostra esplorazione delle Ebridi Interne. La più grande delle Ebridi Interne offre al visitatore alcuni dei panorami più spettacolari e selvaggi dell’intera Scozia.
Al nostro arrivo a Armadale partiremo per la penisola Sleat, nota come “il giardino di Skye”, dove ci fermeremo presso il fiabesco villaggio Isleornsay. Oltre alla splendida vista sullo stretto Sound of Sleat che separa Skye dalla terraferma scozzese, c’è anche un piccolo negozio di whisky in cui è possibile assaggiare il Gaelic Whisky prodotto in modo tradizionale! Il nostro viaggio attraverso l’Isola di Skye ci porterà quindi alla base delle Red Hills dove potremo ammirare il panorama prima di andare a esplorare la drammatica catena montuosa Black Cuillin. Ci fermeremo vicino al vecchio ponte di Sligachan, ottimo posto per fare una breve passeggiata, da dove si può godere della migliore vista sulle cime del Black Cuillin. Arrivando nel tardo pomeriggio a Portree verremo accolti da un bellissimo porto, circondato da una bella e storica città.
Pernottamento presso Hotel***.

08 Agosto
I paesaggi e le formazioni geologiche del nord di Skye ci faranno provare la sensazione di essere su un altro pianeta. Cammineremo su alcune delle più antiche rocce del mondo sulle orme di dinosauri. Faremo un’escursione fino alla penisola Trotternish che offre panorami grandiosi, luoghi come Old Man of Storr, Kilt Rock e The Quiraing.
Possiamo poi visitare il Fairy Glen, valle fiabesca che ospita una incantevole serie di verdissime colline e se ne avremo il tempo il Castello di Dunvegan a Waternish che è stato una roccaforte per i capi del clan Macleod per quasi 800 anni.
Nel pomeriggio attraverseremo il ponte di Skye in direzione est verso Inverness. Sosteremo presso il Castello Eilean Donan, residenza del Clan Mackenzie è uno dei castelli più fotografati al mondo. Anche se l’edificio attuale è del XX secolo si trova nel punto esatto dei castelli precedenti, e la maggior parte delle pietre sono proviene dalle costruzioni precedenti. E ‘stato utilizzato anche nel film Highlander.
Dopo Castello di Eilean Donan faremo una breve deviazione fino a Mam Ratagan per uno dei più spettacolari panorami delle Highlands scozzesi con la vista mozzafiato delle montagne Five Sisters of Kintail. Proseguiamo il nostro viaggio verso la città di Inverness costeggiando il famoso Loch Ness, il lungo e stretto lago da tutti conosciuto per ospitare nelle sue acque Nessie, il mostro del lago. Faremo una sosta presso il famoso Castello di Urquhart durante la quale avremo la possibilità di fare un giro in barca nelle acque del lago alla ricerca di Nessie.
Ci dirigeremo quindi al campo di battaglia di Culloden, dove andò in scena l’ultima battaglia corpo a corpo della Gran Bretagna, per concludere la giornata con una visita a Clava Cairns uno dei siti dell’età del bronzo meglio conservati in Scozia.
Pernottamento presso Hotel***.

09 Agosto
Dopo la colazione ci trasferiremo in aeroporto in tempo per il volo di rientro.
Volo Inverness – Milano/Roma.
*PER CHI DESIDERA E’ POSSIBILE CONTINUARE CON L’ESTENSIONE ALLE ISOLE ORKNEY (VEDI SOTTO)

MAPPA DEL VIAGGIO

Senza titolo-1.psd 

Il viaggio comprende:
–   Tutti i pernottamenti in camera doppia con prima colazione inclusa.
–   Tutte le escursioni di cui al programma.
–   Accompagnatore dall’Italia per tutto il viaggio.

Sono esclusi:
– Voli (quotazione al momento).
– Tutti i pasti non indicati.

PREZZO PER PERSONA Euro 3400,00

 


*ESTENSIONE ISOLE ORKNEY
09 – 11 Agosto 2017


PROGRAMMA

 

09 Agosto
Dopo la colazione continueremo il nostro viaggio attraverso le remote e poco abitate regioni delle Highlands fino a raggiungere in traghetto le isole Orkney. Il trasferimento dura normalmente 3/4 ore incluse le soste fotografiche e una visita alla città storica di Dornoch per vedere la sua splendida cattedrale e godersi una pausa pranzo.
Se saremo fortunati durante la traversata in traghetto potremo avvistare Delfini, Balene e Foche che abitano queste acque.
Sbarcati presso St Margaret’s Hope proseguiremo il viaggio verso nord e visiteremo l’Italian Chapel, costruita dai prigionieri di guerra italiani durante l’ultimo conflitto mondiale. Attraverseremo le Churchill Barriers, le barriere costruite durante la Seconda Guerra Mondiale per impedire le incursioni dei sottomarini tedeschi a cui seguirà la località di Scapa Flow, che durante la Prima e la Seconda Guerra Mondiale era la più grande base navale in Gran Bretagna. Ci trasferiremo quindi a Kirkwall, la capitale delle Orcadi, dove avremo il tempo di visitare la splendida Cattedrale di St Magnus del XII secolo e i resti del Palazzo del Vescovo e del Palazzo di Earl.
Pernottamento presso Hotel***.

10 Agosto
Oggi faremo un salto indietro nel tempo di 3000-5000 anni ed esploreremo le meraviglie preistoriche delle Orkney. Inizieremo con una visita al complesso di tombe Neolitiche di Maes Howe, bene protetto dall’UNESCO, proseguiremo con i cerchi di pietre a Stenness e Brogdar. Andremo poi a Skara Brae per visitare il villaggio preistorico più antico delle piramidi, anch’esso sito Patrimonio dell’Umanità UNESCO.
Al termine ci dirigeremo nella pittoresca cittadina portuale di Stromness da dove ci imbarcheremo sul traghetto per fare ritorno sulla terraferma. La navigazione durerà circa un’ora e mezza e ci offrirà la vista dello spettacolare faraglione di arenaria rossa Old Man of Hoy, una roccia torreggiante di ben 137 metri di altezza.
Giunti sulla terra ferma visiteremo uno dei punti più settentrionali del continente scozzese, John O’Groats prima di fare ritorno a Inverness dove giungeremo in serata.
Pernottamento presso Hotel***.

11 Agosto
Dopo la colazione ci trasferiremo in aeroporto in tempo per il volo di rientro.
Volo Inverness – Milano/Roma.

L’estensione comprende:
– Tutti i pernottamenti in camera doppia con prima colazione inclusa.
– Tutte le escursioni di cui al programma.
– Accompagnatore dall’Italia per tutto il viaggio.

Sono esclusi:
– Voli (quotazione al momento).
– Tutti i pasti non indicati.

 

PREZZO PER PERSONA Euro 800,00