Ignazia Biddocchi

Ignazia Biddocchi

Nata ad Orbetello nel 1955 in un contesto ambientale paradisiaco, altro non potevo fare che amare in maniera assoluta la natura e gli animali. Cinofila, con incarichi di giudice in esposizioni canine specifiche delle razze nordiche sia in Italia che all’estero . Da piccola il mio giocattolo preferito era il mappamondo. I confini terra -mare erano consumati a furia di passarci il dito sopra. La passione per le carte geografiche rimane e di conseguenza   vedere il mondo diventa un assillo. 
A 22 anni il primo viaggio nel sud tunisimo. Deserto e fuoristrada con colui che diventera’ il mio compagno di vita. Sempre soli abbiamo viaggiato in lungo e in largo in tutto il mondo prefendo i posti poco battuti dal turismo di massa.
Nel 2014 mio marito muore all’improvviso. Nell’arco di una notte la vita lo ha lasciato. 
Decido di riprendere a viaggiare anche senza di lui. Nulla e’ piu come prima, ma il mio vecchio mappamondo mi dice che ci sono ancora tante cose da vedere.