Aprile 2017 – Il Mondo Segreto di Moldavia e Transnistria

1

 

Viaggio unico nella regione storica della Bessarabia, a cavallo di Moldavia e Ucraina

 

17-23 Aprile 2017

 

Itinerario inedito alla scoperta di una delle ex repubbliche Sovietiche meno conosciute, a cavallo tra oriente e occidente, dove da secoli convivono popoli e tradizioni molto diversi tra loro. Partendo dalla capitale della Moldavia Chisinau o se preferite in russo Kishinev, ci dirigeremo al complesso archeologico di Orheiul Vechi dove gli scavi hanno rilevato resti che dai Daci, passando dall’Orda d’Oro, arrivano fino a monasteri Ortodossi. Visiteremo le famose cantine di Cricova che si allungano per ben 120 chilometri nel calcare e l’imponente fortezza di Soroca. Entreremo poi nella repubblica secessionista non riconosciuta della Transnistria la cui capitale Tiraspol è cambiata poco dai tempi dell’URSS e visiteremo il monastero di Noul Neamt e la fortezza di Bender, passata nei secoli dai Moldavi agli Ottomani fino ai Russi. Il Parco Nazionale del Delta del fiume Dniester, luogo di nidificazione di oltre 300 specie di uccelli tra i quali Pellicani, Spatole, Egrette e Mignattai rappresenta una delle zone umide più importanti d’Europa. Odessa, in Ucraina, con la sua storia, sarà il capolinea del nostro viaggio che sarà accompagnato da Piero Bosco.

  

PROGRAMMA DI VIAGGIO

 

17 Aprile
Volo Milano/Roma – Chisinau.
Pernottamento presso l’Hotel Best Western Flowers**** o similare.

18 Aprile
In mattinata visiteremo il complesso archeologico di Orheiul Vechi dove gli scavi hanno rilevato resti che dai Daci, passando dall’Orda d’Oro, arrivano fino ai monasteri rupestri Ortodossi rendendo il sito l’attrazione turistica più importante della Moldavia. Il sito della città vecchia di Orhei venne abitato fin dai tempi del Paleolitico. Gli scavi archeologici ne hanno portato alla luce le testimonianze. Così come hanno rivelato le fondamenta di una fortezza del periodo dei Daci e dei Geti. Ma, la conformazione delle rocce calcaree e l’isolamento dell’area rendevano il luogo ideale anche per l’insediamento dei primi monaci cristiani che, non potendo contare sul riparo di edifici a loro dedicati, ricavarono il loro luogo di culto e di abitazione dai fianchi rocciosi delle montagne. Le pareti di alcune delle celle e delle cappelle sono state rese più ospitali con decorazioni, mobilia in legno e incisioni murarie. Durante i secoli, le gallerie, le cappelle e le celle dei monaci andarono aumentando fino a costituire l’insieme dei sei complessi monasteriali rupestri oggi noto come Orheiul Vechi. Il complesso è entrato nella lista dei candidati per la nomina di Patrimonio dell’umanità.
Seguirà il pranzo a base di piatti tipici Moldavi e la visita delle cantine di Cricova, il più esteso luogo di conservazione del vino al mondo che si trova nei cunicoli della vecchia miniera di calcare prima del ritorno a Chisinau.
Pernottamento presso l’Hotel Best Western Flowers**** o similare.

19 Aprile
Dopo la colazione partiremo in direzione della città di Soroca, capitale dei Rom della repubblica di Moldavia, che abitano la caratteristica “collina degli zingari”. Qui visiteremo la famosa e imponente fortezza, l’unico edificio medioevale della Moldavia che si è conservato così come fu concepito. Essa faceva parte di un vasto sistema difensivo del Principato di Moldavia contro le invasioni.
Torneremo quindi nella capitale Chisinau per la visita della città.
Pernottamento presso l’Hotel Best Western Flowers**** o similare.

20 Aprile
Oggi attraverseremo il confine con la Transnistria, repubblica secessionista non riconosciuta che ha recentemente chiesto alla Russia di essere annessa così come successo per la Crimea. Raggiungeremo la capitale Tiraspol, centro amministrativo della regione rimasta praticamente uguale a quando era parte dell’URSS, seguirà visita della città, del monastero di Noul Neamt, costruito nel 1861 è il più grande della Moldavia, e della fortezza di Bender, costruita per volontà del sultano turco Solimano il Magnifico.
Pernottamento presso l’Hotel Rossiya**** o similare.

21 Aprile
Subito dopo la colazione ci sposteremo verso sud alla volta del villaggio Chobruchy, porta di ingresso al Parco Nazionale del Delta del Dniester, zona umida di importanza internazionale che ospita ben 300 specie di uccelli nidificanti. Esploreremo i canali del delta alla ricerca degli uccelli più rappresentativi come Pellicani, Cormorani, Egrette, Spatole e molti Anatidi.
In serata faremo ritorno a Tiraspol.
Pernottamento presso l’Hotel Rossiya**** o similare.

22 Aprile
In mattinata lasceremo la Transnistria per entrare in territorio Ucraino e dirigerci ad Odessa dove già nelle cronache del Duecento erano menzionati i mercanti Veneziani e Genovesi che fondarono una colonia italiana che ha resistito fino alla rivoluzione del 1917. La giornata sarà dedicata alla visita della città fondata sulle sponde del Mar Nero da Caterina la Grande nel 1794. Posta in un’insenatura tra le foci dei fiumi Dnestr e Dnepr, già porto e colonia greca, ha moltissimi motivi d’interesse. Visiteremo la famosa scalinata immortalata nel film la corazzata Potemkin di Ejzenstejn, infatti fu proprio a Odessa che nel 1905 si accese la rivolta popolare appoggiata dall’equipaggio ammutinato della corazzata. La lunga scala fu disegnata da Francesco Boffo nel 1825. La cittadina ha vie larghe e regolari, che s’intersecano ad angolo retto e arrivano fino al mare e hanno un’atmosfera più mediterranea che russa. Ha inoltre splendidi esempi di palazzi neoclassici.
Pernottamento presso l’Hotel Rossiya**** o similare.

23 Aprile
Dopo la colazione ci trasferiremo in aeroporto in tempo per il volo di rientro.
Volo Odessa – Milano/Roma.

 

MAPPA DEL VIAGGIO

dfnsindust-moldova copia.jpg.jpg

Il viaggio comprende:

–   Tutti i pernottamenti in camera doppia con prima colazione inclusa.
–   Il pranzo tipico del 18 Aprile.
–   Tutte le escursioni di cui al programma.
–   Accompagnatore dall’Italia per tutto il viaggio.

Sono esclusi:

– Voli (quotazione al momento).
– Tutti i pasti non indicati

PREZZO PER PERSONA Euro 1950,00